lunedì 30 maggio 2016

Torta dolce agli spinaci e fragole

Amo la cucina legata alla natura e a quello che ci può offrire, stagione dopo stagione.
Mi piace sperimentare e andare oltre le consuetudini. Ed il preparare i dolci con le verdure rientra in quelle tematiche culinarie che mi stanno particolarmente a cuore: CUCINA&SALUTE.
Pensare alle verdure in veste dolce magari può farci storcere il naso ma, se iniziamo a guardarle con occhi aperti e curiosi, scopriremo che molte di esse hanno una loro dolcezza di base e quindi si prestano molto bene per le preparazioni dolci.

Ad esempio gli SPINACI sono ortaggi utilizzati comunemente per le preparazioni salati e il loro consumo è raccomandato dagli esperti nutrizionisti per l'elevato contenuto di ferro.
Non compaiono però quasi mai nella lista degli ingredienti di un dessert. 
La ricetta che segue prevede invece un uso insolito degli spinaci. Il risultato è una torta dal gusto sorprendentemente dolce e classico, ma dall'aspetto allegro e vivace. Ed è anche un modo dolce e insolito per farli mangiare anche ai più piccoli nell'ora della merenda...come Braccio di ferro che aveva sempre con sè, a qualsiasi ora, il suo barattolo energetico.

E poi le FRAGOLE, così succose, rosse e naturalmente dolci e salutari. Con i loro mille benefici per la salute fanno da regina nei dolci estivi. 

Ed è così che nasce la mia torta senza glutine agli spinaci e fragole!

INGREDIENTI per una tortiera da 20 cm di diametro:

200 g di spinaci lessi
75 ml di olio
4 uova
300 g di zucchero 
125 g di yogurt bianco intero
325 g di farina di riso
75 g di amido di mais
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
scorza di un limone bio

5 fragole ridotte in purea
160 g di zucchero a velo

fragole q.b. per decorare

PROCEDIMENTO:

Iniziare la preparazione frullando gli spinaci con l'olio. 
Nel frattempo montare in planetaria le uova con lo zucchero e la scorza di limone fino ad ottenere una massa spumosa. Aggiungere gradatamente lo yogurt. Setacciare ed unire le polveri con il pizzico di sale. Aggiungere infine, a piccole dosi, gli spinaci frullati.
Versare l'impasto nella tortiera e cuocere a 170° per 50 minuti circa. 
Tagliare dalla torta un primo fino strato e sbriciolarlo.

Preparare quindi la glassa per ricoprire la torta. Frullare le fragole ed unire la purea allo zucchero a velo.
Ricoprire con le briciole precedentemente preparate.
Decorare con fragole fresche.







http://senzaebuono.altervista.org/un-anno-di-raccolta-l-orto-del-bimbo-intollerante/#/

giovedì 26 maggio 2016

Crostata con frangipane al cacao e mousse alla fragola

In omaggio al loro inconfondibile aroma. 
Così dolci e profumate, le FRAGOLE.
Il  frutto che segna l'inizio della bella stagione. Buonissime mangiate da sole e ottime per essere usate in numerose preparazioni culinarie.
E quindi perchè non dedicare un dolce tutto a loro? 
E' così che nasce la mia crostata, una crostata un po' speciale. 
Una frolla al cioccolato, la morbidezza della crema e il profumo delle fragole...un'esplosione di gusto, un'accoppiata vincente. Ed il contrasto tra la croccantezza della frolla e la cremosità della crema con la mousse è davvero piacevole.

Una crostata davvero GOLOSA! 



Ingredienti per una tortiera 37 x 7 cm

per la frolla:
90 g di burro a temperatura ambiente
90 g di zucchero semolato
1 uovo
170 g di farina 00
30 g di cacao

per la crema frangipane:
100 g di burro
2 uova
80 g di zucchero 
100 g di farina di mandorle
80 g di cioccolato fondente
fragole q.b.
confettura di marmellata q.b.

per la mousse alla fragole:
125 g di purea di fragole
5 g di colla di pesce
125 g di panna fresca
60 g di meringa italiana

PROCEDIMENTO:


Per la frolla: setacciare insieme la farina ed il cacao, lavorare a crema il burro morbido e lo zucchero. Unire poi l'uovo ed infine le polveri. Lavorare solamente il tempo che il composto si compatti. Far riposare la frolla in frigo per almeno un'ora.
Una volta fredda, stendere la frolla e foderare lo stampo. Rimettere in frigo. 

Per la crema frangipane: sciogliere il cioccolato fondente e lasciarlo intiepidire. Nel frattempo montare il burro ed aggiungere lo zucchero, le uova, la farina di mandorle e il cioccolato fuso raffreddato.

Riprendere lo stampo dal frigo e versare sulla base della frolla un velo di confettura di fragole e fragole tagliate a pezzetti, ricoprire con la crema frangipane. Infornare a 180° per 40 minuti circa.
Lasciare raffreddare.

Per la mousse alla fragola: mettere a bagno in acqua fredda la colla di pesce. Nel frattempo rendere in purea le fragole. In un pentolino scaldare una piccola parte di purea e sciogliervi la colla di pesce ben strizzata. Versare il tutto in una ciotola e unire la parte di purea fredda. Aggiungere la meringa italiana mescolando dal basso verso l'alto con una spatola. Montare la panna e, infine, aggiungere a filo il composto di fragole, mescolando dal basso verso l'alto per non smontarla.

Decorare quindi la frolla con la mousse e fragole fresche.






...e per la mia versione SENZA GLUTINE una frolla con farine naturali di mais e riso.




Ingredienti per una tortiera da 22 cm di diametro:

1 uovo intero
80 g di farina di mais finissima
100 g di farina di riso finissima
20 g di cacao amaro
80 g di zucchero semolato
130 g di burro freddo

Unire il burro freddo tagliato a pezzetti con la farina di mais e il cacao fino ad ottenere un composto sabbiato. Unire quindi l'uovo, lo zucchero e infine la farina di riso. Lavorare brevemente l'impasto fino ad ottenere un panetto compatto.
Lasciare riposare almeno un'ora prima del suo utilizzo.



Con questa ricetta partecipo alla raccolta L'orto del bimbo intollerante di Senza è buono e Una favola in tavola - Il mondo di Ortolandia.

mercoledì 11 maggio 2016

Tortine di albumi con con confettura di mirtilli

Sofficissime tortine adatte alla prima colazione accompagnate da una bella tazza di latte e caffè.
Una ricetta veloce che prevede il solo utilizzo di albumi. 
Senza lattosio e nella versione gluten free
Da provare assolutamente!


INGREDIENTI per 12 tortine:

240 g albumi
un pizzico di sale
180 g farina di riso (o farina 00)
60 ml olio di semi
80 ml acqua 
2 cucchiaini di lievito
aroma vaniglia


PROCEDIMENTO:

Iniziamo montando gli albumi a neve ferma con un pizzico di sale.
Setacciare la farina e il lievito e unire poco alla volta con lo zucchero facendo attenzione a non smontare gli albumi.
Aggiungere olio, acqua e l'aroma fino al totale assorbimento e mescoliamo finchè non avremo ottenuto un composto liscio e senza grumi.
Versare l'impasto nelle formine e cuocere in forno statico a 170° per circa 20 minuti.
Lasciare raffreddare, togliere dallo stampo e, con l'aiuto di una sac a poche, farcire di marmellata (o cioccolata). Spolverizzare con zucchero a velo.




Torta Zuppa Inglese

Un dolce vintage...un dolce che passa ormai inosservato in un mondo di dolci glamour e curati nell'aspetto. 
Eppure, alla sua vista, è inevitabile cadere in un fiumi di ricordi commoventi...
Ed è proprio per questo che LEI lo ama cosi tanto. Perché a casa della mia MAMMA non c'era pranzo di festa in cui nonne e mamme massaie non presentassero sulle tavole la zuppa inglese
Innumerevoli ricordi della sua vita sono legati alla presenza di questo dolce per lei tanto speciale, un dolce semplice come semplice è stata la sua felice infanzia.


AUGURI MAMMA! 

INGREDIENTI:

per il pan di spagna:

250 g uova
175 g zucchero
150 g farina 00
50 g fecola di patate
semi di bacca di vaniglia (o aroma vaniglia)

per la crema pasticcera:
750 g latte intero 
300 g panna fresca
9 tuorli
120 g amido di mais
aroma vaniglia
150 g cioccolato fondente

per la bagna:
200 g acqua
2 cucchiaini di zucchero semolato
60 g alchermes


PROCEDIMENTO:

Iniziare il giorno precedente con la preparazione del pan di spagna. Montare le uova con lo zucchero e l'aroma vaniglia fino ad ottenere un composto chiaro e spumosa. Setacciare e unire la farina e la fecola. Incorporare con l'aiuto di una spatola al composto con movimenti dal basso verso l'alto.
Per la crema pasticcera unire in un pentolino il latte, la panna e i semi di vaniglia e portare ad ebollizione. In una ciotola sbattere i tuorli con lo zucchero ed unire l'amido. Amalgamare bene. Arrivati a bollore, versare metà del latte e panna sul composto di tuorli zucchero e amido e mescolare bene. Riportare il tutto sul fuoco e mescolare continuamente finchè la crema si sarà addensata.
Dividere la crema a metà e aggiungere in una parte il cioccolato fondente tagliato a pezzetti.
Coprire con pellicola a contatto e lasciare raffreddare.
Tagliare il pan di spagna in tre parti.
Fare uno sciroppo di acqua e zucchero. Una volta raffreddato unire l'alchermes.
Con l'aiuto di un pennello bagnare ogni strato di pan di spagna.
Farcire il primo strato con la crema pasticcera, il secondo con la crema al cioccolato e richiudere con l'ultimo strato di pan di spagna.
Decorare con panna montata.






sabato 9 aprile 2016

Torta alla barbabietola e confettura di lamponi

Una torta con le barbabietole....una torta sorprendentemente buona e soffice, ideale da accompagnare la mattina con un buon bicchiere di latte e caffè.

Priva di lattosio e glutine, piena di vitamine e antiossidanti. 
La barbabietola, infatti, è ricca di antiossidanti, acido folico. vitamine del gruppo B, sali minerali e fibre; ed è anche un valido aiuto vegetale per chi soffre di anemia.



INGREDIENTI:

300g zucchero di canna
285g farina di riso 
6 uova
120g olio 
200g di estratto di barbabietola rossa (da barbabietola già cotta)
scorza di limone
1 bustina di lievito
1 bustina di cremor tartaro (o qualche goccia di limone)
1 pizzico di sale


PROCEDIMENTO:

Iniziamo preparando l'estratto di barbabietola frullandola e passandola al setaccio.
Separare i tuorli dagli albumi.
Montare a neve ferma gli albumi con il cremor tartaro.
Setacciare la farina con il lievito, unire lo zucchero, il sale e un pizzico di cannella (potete anche ometterla). Unire poi l'olio, i tuorli, l'estratto di barbabietola, e la scorza del limone fino ad ottenere un composto omogeneo.
Unire infine gli albumi montati.
Versare il composto in una tortiera di 24cm, precedentemente imburrata e infarinata.
Infornare a 150°C per circa 1h e 15min.
Fate raffreddare, tagliate la torta in tre parti e farcite con della confettura di lamponi!



domenica 27 marzo 2016

Pastiera napoletana


Ogni festività che si rispetti esige il suo dolce tradizionale e Napoli omaggia la Pasqua con un "dessert" d'eccezione: la Pastiera, regina indiscussa delle torte fatte in casa.
La tradizione vuole che la pastiera di prepari il Giovedì Santo per permettere agli aromi di amalgamarsi nel suo inconfondibile sapore e far si  che il dolce di compatti a dovere.


INGREDIENTI:

per la pasta frolla:
750g farina debole
150g uova intere
375g burro
375g zucchero a velo
3g sale
9g zeste di limone
1 bacca di vaniglia

per la farcia:
400g latte intero
250g grano precotto
400g ricotta di pecora
400g zucchero semolato
100g tuorli
100g albumi
100g arancia candita (o secondo il vostro gusto omettere completamente)
8g zeste di limone
2 g cannella macinata
1 bacca vaniglia
3 gocce di essenza di fiori d'arancio


PREPARAZIONE:

Per cominciare la preparazione di questo dolce napoletano pasquale partiamo dal setacciare la ricotta e metterla in frigo a scolare dal giorno precedente.
Anche la pasta frolla possiamo prepararla il giorno precedente e la mettiamo in frigo a riposare.
Prepariamo quindi la farcia: mettiamo i semini della vaniglia nella ricotta ed il baccello nel latte insieme al grano precotto e facciamo sobollire finchè non avremo raggiunto una bella consistenza densa, tipo crema pasticcera.
Mescoliamo i tuorli nella ricotta e aggiungiamo i 300g di zucchero semolato, inseriamo il grano, i canditi, le zeste di limone, la cannella e l'essenza di fiori d'arancio.
Montiamo a neve gli albumi con i restanti 100g di zucchero e lo incorporiamo nella farcia.
Stendere ora la pasta frolla fino ad uno spessore di 3 mm circa ed adagiarla nella tortiera precedentemente imburrata e infarinata. Inserire il ripieno e completare con le classiche strisce di pasta frolla da mettere sopra.
Infornare a forno preriscaldato a 150°C statico per 1 ora e 30 minuti circa.
A fine cottura spegnere il forno, aprire lo sportello e lasciare riposare per 48 ore.


....BUONA PASQUA A TUTTI!



                                     

                                     



mercoledì 23 marzo 2016

Torta di carote viola e yogurt di mirtilli

VIOLA: il colore della salute!

Frutta e verdura formano un vero e proprio arcobaleno di tonalità differenti e di benefici, per via della presenza di pigmenti speciali.
Ognuno, con le proprie caratteristiche e virtù, costituisce un alleato prezioso per la salute e il benessere dell'intero organismo.

Il colore viola, ad esempio, è legato a cibi che proteggono dalle malattie cardiovascolari, migliorano la chiarezza mentale e neutralizzano lo stress ossidativo.

Ed è così che nasce la mia TORTA VIOLA! Pensata e creata per partecipare al contest "Torta di carote per intolleranze senza frontiere" di Gluten freeely (http://www.glutenfreeely.it/2016/03/tortine-alle-carote-per-intolleranze.html#more).



Una torta golosa, profumata e dall'interno umido.


INGREDIENTI:

300g carote viola
300g zucchero semolato
200g farina di riso
100g farina di mandorle
4 uova
1 vasetto di yogurt ai mirtilli
200 ml olio di semi
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito sg


PROCEDIMENTO:

In una ciotola grattugiare finemente le carote o tagliatele a pezzetti e passatele in un mixer.
Montate in planetaria le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungete piano piano l'olio, lo yogurt, le due farine setacciate con il lievito e un pizzico di sale.
Amalgamate bene il tutto senza formare grumi.
Unire per ultimo le carote grattugiate.
Imburrate e infarinate uno stampo da 24 cm e cuocete in forno statico a 180° per circa 50 minuti.





domenica 13 marzo 2016

Biscotti al cacao con farina di riso (GLUTEN FREE)

AMO LA SPARABISCOTTI!

La sparabiscotti...chi non ha fatto impazzire almeno la prima volta? ...perché o il biscotto non viene “sparato” e invece rimane attaccato, oppure si separa in tanti piccoli pezzi.
Ma con un po' di pazienta e un po' di pratica arriverete anche voi ad amare questo magico strumento!
Ho deciso di utilizzare la farina di riso e realizzare, quindi, una ricetta completamente GLUTEN FREE.


INGREDIENTI:

35g cacao amaro (senza glutine)
315g farina di riso
2 uova
140g burro
140g zucchero semolato
10g lievito
aroma vaniglia


PROCEDIMENTO:


Montate il burro morbido a temperatura ambiente con lo zucchero finchè non si saranno amalgamati tra di loro formando un composto spumoso.
Unite poi le uova, una alla volta, e amalgamente bene il tutto.
Aggiungete l'aroma vaniglia e, a poco a poco, la farina setacciata con il lievito e il cacao amaro.
Impastate velocemente finchè l'impasto non comincerà a staccarsi da solo dalle pareti della ciotola.
Avvolgetelo nella pellicola e mettetela in frigorifero per una mezz'oretta.
La nostra frolla montata è pronta per l’uso. In questo caso la lavoreremo con la sparabiscotti, altrimenti si può usare anche la sac a poche con le varie bocchette.
Infornate in forno preriscaldato a 180° per 10-15 minuti, fino a doratura.


Per la perfetta riuscita della ricetta è importante che non usiate carta da forno sulle teglie, perchè rischiate che i biscotti non si stacchino dalla sparabiscotti. Essendo molto burrosi, una volta cotti si staccheranno senza difficoltà.
Potete conservare i biscotti in una scatola di latta, l’importante è che siano ben chiusi.




venerdì 4 marzo 2016

Crostata frangipane e amarene

...si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare...

E questa torta un po' speciale è pensata proprio per te. Per te che ami la pasta frolla e le amarene. 
Un dolce, il tuo dolce, per dimostrarti quanto io sia orgogliosa di te.


INGREDIENTI:

per la pasta frolla senza uova:
160g burro
100g zucchero
30g latte
250g farina 00
2g baking

per l'impasto frangipane:
100g burro
100g zucchero a velo
100g mandorle in polvere
100g uova
35g farina
3g cacao
2g baking

Marmellata di amarene q.b.
Amarena sciroppate q.b.




PROCEDIMENTO:

Preparare la frolla: mescolare il burro morbido con lo zucchero, incorporare il latte ed infine la farina precedentemente mescolata col baking.
Lavorare brevemente fino a formare l'impasto, avvolgerlo in pellicola e farlo riposare alcune ore.Stenderne una parte e ricavare un disco da porre direttamente su una teglia di cottura con carta forno come fondo di un anello metallico. Ricavare un'altra striscia lunga e sottile di pasta con la quale andare a coprire il perimetro dello stampo. Bucherellare il fondo di pasta con una forchetta e coprire con uno strato di marmellata e facoltativamente aggiungendo anche alcune amarene sciroppate che andranno poi coperte dall'impasto frangipane.Preparare il composto frangipane: setacciare e mescolare assieme farina, cacao e baking, montare il burro con lo zucchero aggiungere le uova ed infine incorporare le polveri. Distribuire il composto all'interno della torta e livellare, cuocere a 180° per 30'Lasciar raffreddare bene e togliere poi dall'anello. 
Io ho rifinito poi la decorazione con una lastra di cioccolato temperato, mandorle caramellate e amare. 








lunedì 29 febbraio 2016

Torta di mele meringata

Piove da due giorni, quella pioggia lenta e costante che si alterna a temporali violenti. 
Il clima è quello perfetto per una torta di mele. Una torta che profuma di ricordi. I ricordi di quelle mele che cuocevano lentamente nel forno della stufa e rilasciavano piano i loro succhi zuccherosi che invadevano la cucina, rilasciando un profumo soave e accogliente. Sarà per questo che amo tanto la torta di mele, perchè già dentro il forno comincia a confortarmi col profumo che diffonde in casa. 
L'unione della frolla e delle mele con una leggera e spumosa meringa creano un ottimo connubio di sapore.



INGREDIENTI:

per la meringa italiana:
50g acqua
190g zucchero semolato
110g albumi a temperatura ambiente
40g zucchero semolato
4/5 gocce di limone

per il ripieno:
500g mele Renette sbucciate e tagliate a cubetti
40g zucchero di canna
mezzo succo di limone
60g rum

per l'impasto:
120g burro morbido a pomata
120g zucchero semolato
2 uova
150g farina 00
40g farina di mandorle
1 pizzico di cannella (facoltativo)



PROCEDIMENTO:

Preparare la meringa italiana. In un padellino portare ad ebollizione l’acqua e lo zucchero. Far bollire fino a quando lo sciroppo arriva a 121°C. Quando lo sciroppo inizia a bollire, iniziare a montare gli albumi, che devono essere pronti contemporaneamente allo sciroppo. Inserire nella planetaria gli albumi e 40g di zucchero e lavorare fino ad ottenere un risultato semi-montato (al 80%). Aggiungere il limone e, dopo una decina di secondi, aggiungere a filo lo sciroppo bollente, aumentando la velocità progressivamente. Proseguire la lavorazione fino a quando il volume raddoppia. Trasferire quindi la meringa in una terrina, coprirla con della carta alluminio e far raffreddare nel congelatore per almeno un’ora prima di utilizzare.
Preparare il ripieno. Inserire nella boccia le mele, lo zucchero di canna, il succo di limone, il rum e cuocere. A fine lavorazione le mele devono risultare cotte ma non sfatte. Scolare bene le mele dal liquido in eccesso e lasciar intiepidire. 
Preparare l’impasto. Inserire nella planetaria il burro e lo zucchero. Aggiungere le uova, le farine e il lievito e continuare la lavorazione. Verificare l’impasto che deve risultare piuttosto consistente: eventualmente correggere con un po’ di farina. Versare il composto in uno stampo per dolci con cerniera di diametro 24 cm, precedentemente imburrato e infarinato. Mettere sopra le mele ben sgocciolate, evitando di arrivare fino ai bordi, e aggiungere la cannella.
Trasferire in forno preriscaldato a 180°C e cuocere per circa 25/30 minuti. 
Togliere la torta dal forno e creare i ciuffi di meringa, quindi passare il cannello (in alternativa inserire nuovamente in forno, alzandola di un livello in modo da avvicinarla alle resistenze superiori, e proseguire la cottura a 180°C per il tempo necessario a creare sulla meringa una crosticina ben dorata in superficie).